Meditazione Bhairovì e Chackras – Arkè, Torino – 15 Aprile 2022

Meditazione Bhairovì e Chackras

Foto @vishvatowé
Foto @vishvatowé

Una esperienza di danza meditativa da Arkè

A Torino 15 aprile dalle 19.30 alle 21.30

Si tratta di una potente meditazione dinamica che utilizza la danza e il movimento.

La durata è di circa un’ora ed è una sequenza di movimenti e danze, seguiti da un tempo di rilassamento, da effettuare sempre in piedi.

Lo scopo di questa meditazione molto fisica ed emozionale è l’attivazione di energie profonde, sopite, ma poderose, connesse con i nostri chackras, i centri di energia principali del nostro corpo fisico e astrale.

È utile anche al risveglio della Kundalini-Shakti, la poderosa e divina energia femminile, che di solito, specie tra gli occidentali, è sopita e dormiente nei chakra inferiori, in particolare nel Muladhara, il Chakra base, che si trova in prossimità del perineo. In realtà non si trova nel corpo fisico, bensì nel corpo energetico ed è collegato a una ghiandolina minuscola e molto poco conosciuta, chiamata, dal nome del suo scopritore, ghiandola di Looksha, posizionata sulla punta del coccige.

I Chackras principali secondo i Veda sono 7 e ognuno di loro governa una regione del corpo fisico ed è connesso a determinate ghiandole. Inoltre ogni Chackras presenta numerosissime caratteristiche e connessioni con colori, elementi naturali, minerali, animali, fiori, suoni e diversi altri aspetti del mondo naturale, culturale, geometrico e matematico. Il loro studio è molto complesso e fondamentale, ma per chiunque vi si avvicini la cosa più importante è la presa di coscienza della loro esistenza e il sentire il loro movimento energetico. Un altro scopo molto importante di questa meditazione è proprio il risveglio di questa coscienza. Il primo è il già descritto Muladhara, più sopra, due dita sotto l’ombelico, si trova lo Svadistana, connesso con le ghiandole surrenali. Due dita sotto lo sterno si trova il Manipura, connesso con il pancreas e le funzioni digestive. All’altezza del cuore si trova lo Anahata, connesso col timo. Vishuddi è il Chackra della gola, connesso con tiroidi e paratiroidi. Tra le sopracciglia si trova l’Ajna, il Terzo Occhio, connesso, insieme al Chakra successivo, quello della Corona, il Sahasrara, alla ghiandola Pineale o Epifisi e anche all’Ipofisi o Pituitaria.

Le ghiandole endocrine non sono troppo ben conosciute da medicina e biologia, in comparazione ad altri organi e le loro funzioni non sono ancora così ben comprese.

I collegamenti tra esse e il corpo energetico sono misteriosi, ma quello che a noi interessa, non è una comprensione mentale, bensì al di fuori della mente, nel “sentire” con il sistema corpo-energia-spirito.

La meditazione Bhairovì mette in circolo in questo sistema energie potenti e permette di viverle e prenderne coscienza, modificando lo stato di coscienza, proiettando tutto al di fuori della mente che tiene imprigionato il nostro sentire, di fatto in una perenne situazione di incoscienza.

Questa meditazione fa parte di un cammino molto più ampio e aritcolato che può portare ogni individuo a prendere coscienza che ogni cosa, qualsiasi entità spirituale o biologica, qualsiasi evento non è che una manifestazione della stessa energia, presente infinitamente in tutto l’universo, inclusi i nostri corpi e il nostro essere.

Questa presa di coscienza porta alla comprensione che la dualità è un’illusione e la Coscienza Buddica è la libertà assoluta che sa come “Tutto sia Uno” che si manifesta nella indicìbile e incredibile creatività dell’Universo.

L’individuo illuminato non esce dall’universo, bensì può penetrarlo ad ogni livello, per tutta l’eternità, nella piena coscienza di essere anch’esso nient’altro che Energia.

Tutto è Energia.

In Sanscrito: Sakthye Sathiam.

Perché da Arkè

Poiché, come spiegato più sotto, si tratta di un centro si movimento, cultura, danza, attento alle tradizioni e all’energia. Un centro aperto all’innovazione e al tempo stesso alle voci ancestrali.

Chi è Mauro Vishva Towé Villone

Mauro Vishva Towé Villone

E’ nato a Torino, ma è nomade nel Dna e discende da due stirpi di avventurieri. Il trisnonno emigrò dal Piemonte all’Argentina a metà dell’800. Il nonno materno e la mamma nacquero in Argentina, mentre il padre nacque in Puglia, ma crebbe in Africa.

Ha studiato scienze della terra, ma si è occupato poi per molti anni di pubblicità e poi fotoreportage sociale e di viaggio. Ha viaggiato in Europa, India, Cina, Cambogia, Kenya, Nigeria, Turchia, Marocco, Egitto, Argentina, Perù, Messico, Brasile e altri paesi, realizzando numerosi reportage presentati in testate nazionali e mostre in Italia, Cina, Russia e Brasile.

Fin da bambino è stato coinvolto dalla ricerca spirituale tra religioni, meditazione, sciamanesimo.

Dal 2006 vive in viaggio e tra Italia e Brasile, dove ha approfondito la ricerca tra curanderos, centri espirita, Umbanda, Candomblé, ma soprattutto tribù indigene di Acre, Amazzonia, Perù e Pernambuco.

Collabora con sciamani e curanderos della tribù Fulni-ô del Pernambuco, partecipando e tenendo cerimonie, ruote di cura, sessioni di cura privata. È Guardiano Huni Kuin (tribù di Acre/Amazzonia) per cerimonie Ayahuasca, alla quale fu iniziato nel 2014 da sciamani Huni Kuin. È guardiano della Foresta dell’Aldeia Akasha, centro tribale e culturale di Itaipava, stato di Rio de Janeiro.

Sempre in Brasile ha approfondito il tamburo e il canto sciamanico da un maestro d’eccezione, Carlos Sauer, sciamano, medium e curandero, che ha vissuto per 40 anni con una tribù Cheyenne, adottato da Nelson Turtle, anziano sciamano che divenne uno dei suoi padri spirituali. Carlos fu anche allievo a Esalen, in California, dell’antropologo-sciamano Michael Harner, grande amico di Carlos Castaneda.

In Brasile ha altresì iniziato un intensissimo percorso esperienziale di Respirazione, Meditazioni Dinamiche, risveglio della Kundalini con il maestro illuminato Atma Nambi del Tamil Nadu, India sudorientale. Qui si trovano l’Ashram e la scuola di Atma Nambi, Upanisha Ananda Mandir, di cui Vishva Towé è diventato Teacher accreditato.

Negli ultimi anni ha sviluppato un suo metodo sincretistico di introduzione a Respirazione/Meditazione che utilizza il ritmo del tamburo sciamanico, intrecciando sciamanesimo e cultura vedica, di cui i suoi maestri Carlos e Atma Nambi sono a conoscenza.

Organizza cerimonie, corsi, workshop, ritiri spirituali, seminari, webinar, viaggi di ricerca in Italia, India e Brasile.

Ha scritto i libri “Il Mistero della Libertà” per Prinp Editore di Torino e “Il Punto di Vista non è un Piano Bar” per Edizioni Spazio Interiore di Roma.

Ispira e dirige inoltre la Para Ti Ong a Rio de Janeiro, da 35 anni impegnata nell’assistenza e nel recupero di centinaia di bambini di comunità poverissime.

Mauro Vishva Towé Villone

Rua Coronel Ribeiro Gomes, 350

São Conrado, Rio de Janeiro

Whatsapp 00393487299033

mauro.villone@libero.it

mauro7

Vishva significa Universo ed è Il nome iniziatico conferito dal Maestro Atma Nambi in una cerimonia a Buzios, Brasile

Chi è Arké

arke (2)

www.arkedanza.it

L’ispiratrice di Arké è Matilde Demarchi

Attraverso ricerca ed aggiornamento continuo a livello internazionale, con il coraggio e la creatività italiane possiamo entusiasmare le persone, creando esperienze di movimento straordinariamente efficaci, sicure e divertenti, promuovendo la salute, il benessere e la felicità di tutte le persone che condivideranno le nostre attività.

Vogliamo essere un punto di riferimento di eccellenza per la cultura, l’arte del movimento e lo sport, un centro innovativo che aiuta le persone di ogni età a raggiungere una migliore qualità della vita attraverso l’attività fisica e la danza.

La Storia

Arkè, dal greco antico “principio, origine”, inteso come ricerca delle radici dell’arte del movimento e della danza.

Questa la scintilla che ha acceso il fuoco di Arké, nata nel 1981 da una visione creativa di Matilde Demarchi e divenuta con il passare del tempo un punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale per un modo nuovo di interpretare l’attività fisica e la danza di qualità nel rispetto della sacralità del corpo, l’unica casa in cui abiteremo per tutta la vita

Arkè nasce come progetto nell’ambito della danza, come ricerca e sperimentazione di nuove cifre coreutiche e metodologie didattiche.

Arkè asd​ – Associazione per la Divulgazione della Danza e Arte del Movimento –
C.so Casale, 137 – 10132 Torino – Tel 011 8193618
info@arkedanza.it

Costo iscrizione e orario

Durata 2 ore. 19.30-21.30

28€