“Il Mistero della Libertà” – Il libro

cover

IL MISTERO DELLA LIBERTÀ

Mauro Villone

Il Mistero della Libertà (Presentazione Pdf)

Sinopsi

 

Si tratta di un saggio che scaturisce da anni di ricerche personali, viaggi, esperienze. Tale materiale è stato elaborato e sintetizzato per produrre un’analisi razionale del tema e proporre strategie di comportamento. L’approccio razionale e analitico non esclude affatto un atteggiamento profondamente spirituale di fronte agli interrogativi della vita, in particolare quello sulla libertà. Il testo si prefigge più di sollevare domande che dare risposte, per questa ragione parlo di “Mistero”.

Parto da un’analisi di quella che è la condizione dell’uomo negli ultimi 3.000 anni di storia, dei suoi bisogni reali e fittizi e di quanto c’è nella nostra cultura storica e odierna che mina la nostra reale libertà. Analizzo il concetto di libertà in tutti gli aspetti della nostra vita quotidiana, sia esteriore che interiore. Mi avvalgo, per corroborare le mie tesi, di testi di varia natura e vari autori che hanno avvicinato l’argomento (tutti citati in una bibliografia molto circostanziata). Mi avvalgo altresì di esperienze personali di viaggio, professionali e di volontariato. In particolare faccio riferimento a esperienze profonde in campo spirituale, relative soprattutto alle filosofie orientali, che approfondisco nei limiti utili al tema trattato, senza volermi sostituire a testi dedicati di autori accreditati sull’argomento. Anche i racconti di viaggio sono scelti fra quelli che, a mio avviso, sono utili ad approfondire il tema della libertà.

Per quanto riguarda le esperienze professionali e di volontariato mi riferisco soprattutto a quelle che mi hanno portato a una profonda condivisione della vita quotidiana con altre persone: bambini, ragazzi e adulti. Si è trattato (e si tratta) di esperienze che portano molto vicino alla comprensione del concetto di Libertà legato alla condivisione di emozioni, sentimenti, idee, visioni.

Passo in seguito a suggerire quelli che possono essere atteggiamenti e strategie di comportamento utili a liberarsi dalla schiavitù e a continuare il cammino verso la libertà, vista più come un percorso senza fine che come uno status definitivo. Non tralascio alcune considerazioni sulla situazione attuale del mondo in generale e come una maggiore libertà individuale potrebbe contribuire a migliorarla. Infine pongo l’accento sulla bellezza che ognuno di noi ha il diritto di percepire, sentire e fare propria in un universo meraviglioso, anche se spesso terribilmente difficile. Una bellezza legata anche agli occhi di chi guarda, oltre che ai soggetti guardati.

La conclusione vuole dare una visione profondamente positiva del senso della vita in genere e delle nostre vite in particolare, indicando come condizione per restare sul cammino della vera libertà la capacità di amare se stessi e, contemporaneamente, il mondo intero, senza condizioni.

Sul cammino della libertà l’atteggiamento più corretto è forse un ringraziamento profondo.

QUI il link a uno stralcio dalla seconda parte del libro.

Rispondi