Spiritual Experience in Rio

Spiritual Experience Rio de Janeiro

tamburi

Spiritual Experience Rio è una proposta molto seria e responsabile di diffusione della cultura spirituale brasiliana presso un pubblico consapevole e cosciente.

Il Brasile in generale e Rio de Janeiro in particolare sono ricchi di cultura spirituale legata sia al mondo indigeno che a quelli africano ed europeo.

Si tratta di una cultura tutto sommato fino a poco tempo fa ancora poco conosciuta. Il Brasile per molti decenni è stato identificato di più con la tradizione del Carnevale e al piacere di vivere spensierato. In realtà si tratta di un paese enormemente vasto e complesso che, oltre a paesaggi straordinari, presenta tantissime caratteristiche come artisti straordinari, scienziati, fotografi, scrittori, creativi, artigiani di altissimo rilievo, designer, ricercatori, musicisti, registi e attori.

La vita in città come Rio de Janeiro è più facile che sia conosciuta per la movida notturna e i divertimenti, ma da un paio di decenni si è andata formando una compagine di persone di rilievo, tra intellettuali, studenti e ricercatori, molto impegnati nella ricerca spirituale.

Gli indios sono ormai solo più circa sei milioni, ovvero il 3% della popolazione totale. Nonostante ciò in alcune aree indigene non solo si sono conservati, ma sono addirittura in ripresa la tradizione spirituale nativa e lo sciamanismo.

Sono sopravvissute, più vitali che mai, le tradizioni africane, come il Candomblé e l’Umbanda e così pure quelle di origine europea come lo spiritismo.

Inoltre, per ragioni complesse, di cui parlerò nel libro al quale sto lavorando, è altissima la percentuale di medium, veggenti e in generale persone con una forte inclinazione al mondo spirituale.

La presenza di spiritualità sia autoctona, sia proveniente da Europa, Africa e, più recentemente, Asia, ha dato inoltre origine a varie forme di sincretismo, talvolta leggere, altre volte molto profonde.

Fin dagli anni 50 del secolo scorso alcuni ricercatori, anche molto noti e di rilievo, come Richard Shultes, Claudio Naranjo, Michael Harner e altri, si dedicarono allo studio delle piante psicoattive. In Sudamerica e in Brasile, tra le altre, viene utilizzata dagli indigeni l’Ayahuasca, una miscela di piante, molto potente e considerata profondamente sacra dagli indigeni. Questa sostanza, di origine amazzonica, ha avuto una larga diffusione nel mondo occidentale dall’inizio di questo secolo. Il suo uso è sacro ed è legato a tradizioni native che si perdono nella notte dei tempi. In Brasile si trova una delle fonti di questa cultura profondamente spirituale. Diversi popoli fanno uso di ayahuasca e praticano quello che è universalmente conosciuto come sciamanismo.

Il crescente interesse di diverse fasce di popolazione urbana per queste culture ha portato gli indigeni a entrare in contatto con alcune organizzazioni di non indios. Attualmente si svolgono ritiri e cerimonie native nei pressi di città come Rio de Janeiro e San Paolo.

In Rio in particolare sono radicate da secoli anche attività spirituali afrobrasiliane come l’Umbanda e il Candomblé, e vi si trovano numerosi centri spirita. In tutti questi posti numerosi medium incorporano entità di mondi paralleli al nostro. So che fa effetto detto così, ma francamente non saprei proprio cos’altro dire, visto che mi rifiuto di accettare la spiegazione della scienza ufficiale che parla di schizofrenia, disturbi della personalità, eccetera.

Si tratta di un mondo profondamente spirituale volto principalmente a curare le persone, spesso con risultati sorprendenti.

 

Sempre a Rio, ma anche in altre aree del Brasile si trovano molti centri di ricerca in campo spirituale, esoterico, olistico.

È un campo che interessa moltissimo me e le persone con le quali lavoro.

La fusione di tradizioni spirituali e filosofiche occidentali con quelle indigene e quelle afrobrasiliane, insieme alle sopraggiunte tecniche indiane come lo yoga, risulta essere estremamente creativa, dando origine a diverse forme di sincretismo. Praticare alcune attività di queste da un profondo beneficio sul piano psicofisico e spirituale. Inoltre è possibile, in questo ambito, anche dare supporto alla cura di molte patologie, specie se legate a fattori di insoddisfazione umana, psicologica e spirituale.

Riteniamo che la diffusione di queste conoscenze sia una missione importante. Con la nostra organizzazione ci occupiamo di dare ospitalità a gruppi di indigeni che transitano per Rio de Janeiro, per presentare la loro cultura, officiare cerimonie, vendere il loro artigianato per sostentarsi.

Siamo inoltre impegnati nella pubblicazione di materiale che spieghi cosa sta accadendo e quali relazioni si stanno sviluppando tra nativi e mondo occidentale. Seguiamo in continuazione attività di Centri Spirita, medium e ricercatori come Joao de Deus, Laercio Fonseca, Cristovao Brilho.

Pratichiamo alcune delle attività che descriviamo qui sotto, convinti del fatto che semplicemente facciano bene all’essere, su tutti i piani: fisico, psichico e spirituale.

Già da qualche tempo mettiamo a disposizione le nostre camere, la nostra ricerca e il nostro tempo per accompagnare ospiti provenienti da Italia e altri paesi alla scoperta e, soprattutto, alla sperimentazione personale di questo mondo straordinario e ancora assolutamente autentico.

Con la nostra organizzazione, accompagnamento, introduzione e interpretariato si possono svolgere le seguenti attività. Svolgiamo anche funzione di counselor per orientare gli ospiti nella scelta tra le numerose opzioni, nonché di supporto pratico in diverse di queste attività. Il nostro apporto di solito è orientato ai canti e alle percussioni, alle fumigazioni e all’assistenza agli sciamani che operano, sia indigeni che non indigeni.

Canti e tamburi sciamanici

Ruota di cura

Ruota del fuoco

Capanna sudatoria

Workshop tradizioni native

Pajelanças. Interventi sciamanici privati

Cerimonie Ayahuasca

Cantorie Huni Kuin

Pitture corporali

Cerimonie Jurema

Utilizzo di erbe

Artigianato

Antropologia del Samba

Visita a Centro Umbanda

Visita a Centro Candomblé

Visita a centro Spirita

Visita a Centro di chirurgia spirituale

Satsang

Meditazione

Escursione, meditazione e bagno di cascata in foresta

Volontariato ed esperienza solidale.

Questa voce merita un’attenzione particolare non solo perché la nostra organizzazione nacque 25 anni fa con un centro bambini che esiste tuttora. Ma ci siamo resi conto, molto semplicemente, che il volontariato con i bambini è, in ultima analisi, l’attività più profondamente spirituale di tutte. Si tratta di cura, cura reciproca, e non esiste spiritualità senza cura.

 

Fuori Rio

Visita alla città esoterica di Sao Tomé das Letras

Workshops di ufologia e scienza con Laercio Fonseca

Escursione ad Abadiania, sede della Casa di Joao de Deus, medium e curandero

Ritiri spirituali al Maha Ashram di Buzios

Alto Paraiso

 

Benefici

Il lavoro sciamanico, medianico o spiritistico ha evidentemente a che fare con il mondo degli spiriti e in generale con il mondo del non visibile. È un mondo che non può essere indagato con i paradigmi della scienza razionale. Ciononostante non la nega affatto. Razionale e irrazionale sono semplicemente due delle innumerevoli facce di un poliedro per noi tutto sommato ancora sconosciuto.

Vivere sul piano dell’esperienza personale questi metodi per interagire con il cosmo possono comunque dare la prova che certe manifestazioni siano una realtà e non una fantasia, un’astrazione psichica o una credenza.

Vivere a maggiore contatto con la natura e con le proprie profondità, più in contatto con la terra e il cielo, con gli elementi, senza dare niente per scontato e sacralizzare tutto, fa semplicemente bene alla salute. Quasi sempre questo porta ad avere la forza necessaria per intraprendere un cammino spirituale che faccia vivere con coscienza, serenità e felicità.

Passaggi obbligati sono il perdono, la compassione, l’amore, lo sviluppo della capacità di trascendere la dualità, perdendo così la dicotomia tra i nostri interessi sacrosanti e quelli degli altri.

Queste esperienze se prolungate nel tempo possono portare a grande profondità, se vissute una volta sola possono rappresentare un valido stimolo a cercare di approfondire in seguito, quando le circostanze magari saranno più propizie.

In ogni caso, anche vissute per pochi giorni o poche settimane sono un abbondante arricchimento sul piano umano, visto che sono tutte cose che si fanno perlopiù in gruppo. Ed è proprio la forza del gruppo un punto chiave poiché cancella definitivamente l’erronea sensazione di essere soli e che gli altri non abbiamo troppo bisogno di noi.

Quando sapremo chi siamo veramente rideremo a crepapelle, con le lacrime agli occhi e piegati in due, pensando a quello che credevamo di essere.

 

NOTA IMPORTANTE

Non siamo, non vogliamo essere e non saremo mai un’agenzia turistica o un tour operator. Il nostro obbiettivo è duplice. Diffondere la cultura umanistica e la spiritualità presenti in Brasile e in altre parti del mondo affinché possa dare beneficio a chi lo desidera o ne necessità. Contemporaneamente vogliamo che il progetto di ricerca si sostenga autonomamente e che possa anche aiutare il progetto Para Ti Ong nel suo insieme, con il supporto ai bambini delle favelas.

Vendiamo gli eventi, i corsi, le permanenze, i workshop, le sessioni sciamaniche per autosostentamento senza alcuno scopo di lucro. Qualsiasi provento in eccesso viene immediatamente reinvestito in progetti di ricerca e/o solidarietà.

Le attività proposte NON SONO PER TURISTI. Sono attività che coinvolgono brasiliani, in particolare di Rio e, talvolta, viaggiatori e ricercatori spirituali di diversi paesi interessati specificamente allo sciamanismo.

Questo accade perlopiù in cerimonie ayahuasca e festival. Diversamente è difficile incontrare degli occidentali.

Alcune delle visite a centri spirituali addirittura non potrebbero essere estese a più di una o due persone, poiché non esiste che in un simile contento si presenti un gruppo di turisti per “vedere com’è”.

Si tratta di luoghi sacri che pretendono e giustamente devono avere il massimo rispetto, esattamente come tutto il resto, ma leggermente di più poiché deputati al culto dell’Amore e della Vita.

Canti e tamburi sciamanici

Sessioni collettive di trasmissione di ritmi e canti di tribù del Nordamerica come Cheyenne, Sioux, Ogybwa e altre.

 sauer1

Ruota di cura

Incontro di circa due ore alla Casa dell’Aquila. Sessione plenaria di canti e tamburi sciamanici seguita da sessione di cura con medium e curanderos. Quando sono presenti a Rio gli indios Fulni-o partecipano ai canti e alle cure. Tutti i martedì sera feriali, dalle 20 alle 22.

Carlos Sauer durante una cerimonia

Ruota del fuoco

Cerimonia del fuoco con preghiere Cheyenne, canti, tamburi sciamanici e danze. Partecipano gli indios Fulni-o quando sono a Rio. Tutti i giovedì sera feriali, dalle 20 alle 22.

IMG_5801a

Capanna sudatoria

Capanna sudatoria tradizionale Cheyenne. È un viaggio di cura e purificazione nelle proprie profondità. È una cerimonia relativamente complessa, di alcune ore, che coinvolge tutti gli elementi, la terra, l’acqua, l’aria e il fuoco, la luce e il buio, erbe, fumigazioni, canti, preghiere, dialogo. Viene preceduto da un breve workshop di preparazione con canti e tamburo, fumigazioni, preghiere, meditazione.

079 (2)

Workshop tradizioni native

Workshop di due giorni sia di trasmissione di informazioni sia esperienziale sulle tradizioni native di popolazioni sciamaniche come Cheyenne, Fulni-o, Ogibwa.

Tcha dei Furli-o fuma la pipa sacra

Tcha dei Furli-o fuma la pipa sacra

Pajelanças. Interventi sciamanici privati

Interventi di cura della durata variabile da 40 minuti a un’ora e mezza con uno sciamano curandero che può utilizzare diversi sistemi come imposizione delle mani, estrazione sciamanica, canti, percussioni, fumo della pipa, fumigazioni, erbe, preghiere, dialogo.

carloscura

Cerimonie Ayahuasca

Cerimonie di una notte o due notti celebrate da sciami Huni Kuino o Yawanawà in diverse aldeia in Rio e dintorni. Cerimonie profonde e complesse, con canti, strumenti musicali, percussioni. Un’atmosfera molto suggestiva che non è solo pittoresca, ma profondamente sacra. Si tratta di cerimonie pionieristiche che avvengono da diversi anni in cui gli sciamani indios mettono a disposizione le loro conoscenze ancestrali.

Walter Lopez, Curandero Shipipo (Perù)

Cantorie Huni Kuin

Canti degli Huni Kuin al Parque Laje, antica dimora imperiale, o altre location in Rio. Canti sacri ottenuti in stato di trance dagli spiriti. Alcuni tradizionali e anche motlo molto antichi, altri più recenti.

Huni Kuin dell'Acre (Amazzonia)

Huni Kuin dell’Acre (Amazzonia)

Pitture corporali

Pitture del corpo fatte con pigmenti da semi, erbe e radici. Si tratta di pitture sacre simboliche, ricche di significati, realizzate da indios Fulni-o e Pataxò.

DECORAZIONE SULLA SCHIENA DI UNA TURISTA DI TORINO3

Cerimonie Jurema

Una delle cerimonie più importanti del ricchissimo territorio spirituale dei Fulni-o. Viene celebrata con fuoco, canti, danze la sacra pianta della Jurema. Il tè preparato con la Jurema viene bevuto dai partecipanti, disposti in circolo.

rituale Fulni-o a Rio de Janeiro

Artigianato

La nostra sede e quella della Casa dell’Aquila presentano un ricco assortimento di artigianato perlopiù Fulni-o e Huni Kuin, ma anche di Yawanawà e altre tribù. Si tratta di artigianato sacro, ricco di simbolismi e significati, che gli indios producono per scopi rituali e di vita quotidiana. Sono, diciamo così, costretti a venderlo, poiché il degrado ambientali li ha costretti in generale a trovare fonti di sostentamento che non siano solo la caccia, la pesca e la raccolta.

È un artigianato ricchissimo e sapiente che si avvale di contenuti e tecniche che risalgono a tempi molto antichi.

IMG_6925

Antropologia del Samba

Un nostro collaboratore, André Americo, è attore, cantante, percussionista e danzatore. Fa attività, due o tre giorni la settimana, al nostro centro per i bambini poverissimi delle favelas. André è, anche per ragioni familiari, profondo conoscitore del mondo afro-brasiliano e della spiritualità del Candomblé, antica religione sincretica che collega elementi della spiritualità africana Yoruba e concezioni di altra provenienza. Il Samba, che André conosce altrettanto bene, è legato al Candoblé poiché i passi di danza sono ognuno relativo a una diversa divinità.

Da qui l’idea da noi concertata con André di sintetizzare in sessioni di danza l’apprendimento dei passi con il relativo significato spirituale.

Organizziamo sessioni private o di gruppo a richiesta.

Sao Jorge

Visita a Centro Umbanda

Questa religione sincretica è molto diffusa e rispettata a Rio. Include elementi di spiritualità africane, europee e indigene. Si può anche partecipare, sempre con il massimo rispetto, a cerimonie plenarie molto sacre e sentite dagli adepti in spiaggia, durante la notte. Si verificano episodi continui di trance, medianicità, incorporazione.

La partecipazione è sconsigliabile che sia per curiosità. Si può partecipare con offerte di candele, cibo e fiori, e interagendo con i medium in trance sottoponendo una propria eventuale problematica o interrogativo.

umbanda1

Visita a Centro Candomblé

Un centro Candomblè è più prettamente “africano”. Il Terreiro del Candomblé, il territorio dove vengono officiate cerimonie, preghiere, meditazioni è molto simile a quello di luoghi d’origine in Africa. Si tratta non certo di stregoneria, bensì di un sistema religioso estremamente profondo ed efficacie.

Nel Terreiro ci sono diverse case e piante legate ognuna a uno spirito, con una funzione precisa. La storia e le tradizioni del Candomblè sono molto complesse.

Nella periferia di Rio si trova un centro di alto rilievo.

IMG_0365

Visita a centro Spirita

Rio de Janeiro conta numerosi Centri Spirita e c’è anche un’associazione molto seria che li raccoglie. Sono legati alle dottrine spiritistiche di Allan Kardec, alla cura medianica, all’utilizzo della medianicità per diverse finalità perlopiù spirituali. Sono centri molto seri avvicinarsi ai quali richiede un minimo di preparazione e un profondo rispetto.

Visita a Centro di chirurgia spirituale

In un famoso quartiere di Rio si può incontrare, una volta al mese, un potente medium che sostiene di essere in contatto con un’entità aliena mai incarnatasi sulla terra e la cui missione è quella di aiutare il genere umano.

Il medium agisce chirurgicamente sul corpo eterico dei pazienti utilizzando cristalli di quarzo. Diffonde inoltre una filosofia di vita dove viene data profonda importanza all’amore e alla fratellanza. Non ha seguaci e non richiede affiliazioni, intende solo curare le persone. L’incontro è a offerta libera che viene devoluta ad alcune delle associazioni umanitarie di Rio, per comprare cibo e vestiti.

È un incontro molto interessante.

Satsang

Da alcuni anni collaboriamo con un centro spirituale legato alle filosofie e pratiche indiane che si trova a Buzios, circa 120 chilometri da Rio, il Maha Ashram. Facciamo scambi culturali con le attività nella nostra sede fatte con gli indios.

Gli amici del Maha Ashram sono diventati un altro pezzo della nostra già vasta famiglia brasiliana.

Siamo entrati così in contatto con Guru Atma Nambi, portato da loro in Brasile dal Tamil Nadu. Atma Nambi è un altro personaggio degno di nota. Un grande sapiente. Dunque organizziamo seminari e satsang sullo yoga e la meditazione nella nostra sede a Rio e satsang, seminari e workshop anche di diverse settimane a Buzios.

Gli insegnamenti di Atma Nambi sono un interessantissimo complemento di quanto si può sperimentare con lo sciamanismo. Specie praticando alcune meditazioni dinamiche molto particolari.

guruji1

Meditazione

Le meditazioni apprese nel corso delle nostre precedenti esperienze, con gli sciamani e con Atma Nambi le mettiamo in pratica periodicamente, in una sala della nostra sede dedicata anche a queste finalità.

Meditazione profonda, deeksha, bhairova, bhairovì, ananda-mandala, cuori gemelli.

iolidia

Escursione, meditazione e bagno di cascata in foresta

L’immersione nella natura è uno dei cardini della pratica sciamanica e delle pratiche di riavvicinamento al Se in generale.

Dalla nostra sede si può accedere alla foresta a piedi per una breve escursione. Spostandosi invece in auto per poche decine di minuti si può entrare in diversi punti nel Parco Nazionale di Tijuca. Qui, tra le altre cose si può fare una passeggiata tematica, meditazione nella foresta e un bagno di cascata rigenerante.

Un tuffo nella laguna incantata

 

segue……

 

Rispondi