Archivi tag: nativi

Essere Arte – Seminario Luglio 2022

ESSERE ARTE

Donna che prega nel Gange Ph. mvillone
Donna che prega nel Gange Ph. mvillone
SEMINARIO A TORINO
2-3 LUGLIO 2022
CIRCOLO DEGLI ARTISTI
con Mauro Vishva Towé
e
Lidia Sangeeta Kleklé

Tema

Tema del Seminario è “Essere Arte”. Tema cruciale e centrale di tutta la nostra filosofia e ricerca è esattamente la presa di coscienza del valore intrinseco dell’esistenza e di ogni essere umano. Questo tema è connesso con quelli che sono gli insegnamenti trasmessi dal Maestro Atma Nambi e dagli sciamani di Nord e Sudamerica. L’Essere Umano come Opera d’Arte.

Infatti il libro di Atma Nambi, che abbiamo in progetto di tradurre in italiano, porta il titolo: “The Human Anthem”. Che noi traduciamo come “Inno all’Umanità”.

Gli insegnamenti di Atma Nambi in sintesi.

Abbiamo incontrato Atma Nambi, proveniente dal Tamil Nadu, su dell’India, diversi anni fa in Brasile. Fu ospite nella nostra sede di Rio de Janeiro dove tenne un primo seminario. Da allora abbiamo instaurato con lui una profonda amicizia e abbiamo partecipato, anche come suoi assistenti, a diversi seminari, anche della durata di diverse settimane, fino a ioltre un mese. Abbiamo condiviso con lui diversi mesi di convivenza e siamo diventati insegnanti accreditati dell’Upanisha Ananda Mandir, la sua scuola e Ashram in India.

Gli insegnamenti che ci ha trasmesso sono innumerevoli. Meditazioni, statiche e dinamiche, respirazioni Pranayama, metafisica, filosofie occidentali e orientali, sistemi di meditazione arcaici e recenti.

La nostre innumerevoli esperienze con la spiritualità in India, Italia e Brasile ha fatto si che potessimo creare un nostro sistema, nel quale sincretizziamo concezioni orientali e sciamaniche, utilizzo di piante medicina e procedure indigene come la Pajelança, la cura nativa brasiliana, respiro Pranayama e Tamburo Sciamanico.

Queste pratiche, un tempo riservate ad adepti e iniziati, oggi, per ragioni storiche, culturali, spirituali e soprattutto di sviluppo delle coscienze individuali e della coscienza collettiva, possono essere raggiunte e messe in atto da innumerevoli persone in tutto il mondo. La finalità di tutto questo è l’espansione della coscienza. Che è ciò che permetterà all’umanità di salvarsi dal baratro che si trova di fronte, mettendo se stessa in condizioni di trovare il proprio vero posto nel cosmo e il valore di ogni singolo Essere Umano.

Perché avvicinarsi oggi allo sciamanesimo?

Perché si tratta di un insieme di pratiche, di saggezza e di conoscenze ancestrali antichissime che possono aiutare enormemente le persone comuni di oggi.

In passato lo sciamanesimo era praticato e guidato da quelli che oggi chiamiamo, a seconda dei luoghi e delle culture, sciamano, pajé, medicine-man, curandero o con altri appellativi, nelle culture tribali. Ma tutta la tribù partecipava a pratiche e cerimonie. Avviene ancora oggi nelle culture native sopravvissute.

La ricerca spirituale occidentale di oggi ha riacceso da alcuni decenni l’interesse per queste pratiche.

Fondamentalmente questo tipo di visione della vita porta alla connessione profonda con il proprio sé, che a sua volta è profondamente connesso con la natura e il Sé transpersonale di tutto l’universo.

Attraverso questo tipo di coscienza e muovendosi per istinto e intuizione tra i simboli naturali, come piante, erbe, animali, suoni, elementi, lo sciamano può agire sia sulla realtà spirituale che su quella materiale, permettendo di ottenere risultati concreti.

Questi risultati concreti possono essere della natura più diversa.

La nostra ricerca personale ci porta a cercare, oltre la sopravvivenza e il benessere materiale, benessere psicofisico, pace, serenità, buone relazioni, espansione della consapevolezza, conoscenza.

Come è avvenuto e sta avvenendo con le pratiche orientali e l’esoterismo europeo, oggi ci troviamo di fronte a una apertura di queste conoscenze, che diventano disponibili a persone comuni, in modo che possano trarne beneficio per se stesse e per la comunità.

E’ una necessità sempre più pressante, poiché l’intera umanità si sta trovando progressivamente sempre più chiamata a rispondere agli interrogativi spirituali dell’esistenza. Fondamentalmente alla domanda “Chi sono io?”.

Lo sciamanesimo, grazie agli strumenti che può dare per ritrovare un contatto con le profondità, può aiutare a trovare risposte che non si trovano certo nel razionale e nell’intelletto, bensì nel sentire corporeo. Non saprei come esprimere meglio tale concetto.

In sostanza stare nella natura, parlare con le piante, ingerirle, contemplare il fuoco, bagnarsi nell’acqua, suonare il tamburo, danzare, muoversi nelle foreste e nelle dune, stare nel silenzio, tutto questo con la consapevolezza di essere nient’altro che una emanazione di quella stessa natura e non qualcosa di staccato, permette di trovare un senso inesplicabile di appagamento e completezza.

E’ sicuramente semplicissimo sul piano sia concettuale che pratico. La parte difficile è eliminare tutte le macerie che sono state riversate su questo stato primordiale, che è la vera natura dell’Uomo.

Si tratta di macerie solide, liquide, psichiche, gassose, sonore, visive.

Il nostro lavoro, di fatto, consiste nel rimuoverle, per ritrovare nient’altro che ciò che siamo sempre stati: Entità Sacre e Divine in un Cammino Eterno.

Il Metodo

Noi operiamo con un nostro metodo, basato sul sincretismo tra meditazione tantrica e vedica, sciamanesimo e utilizzo di tamburo sciamanico e respirazione Pranayama. Proponiamo meditazioni dinamiche molto potenti, che permettono di superare la barriera dell’ego e accedere al sistema limbico, arrivando molto in profondità nel nostro subconscio.

Ma non solo. Creiamo un Campo di Guarigione Energetica con l’impiego di tamburi, canti sciamanici, mantra, gridi, offerte, pratiche sciamaniche diverse di nord e sudamerica, danze, musiche e diverse pratiche di contatto corporeo.

Obbiettivi

Obbiettivo degli incontri è trascendere la barriera della mente, per riuscire a entrare nelle camere del Re e della Regina. Le camere segrete dove è custodita la vera mitica essenza di noi stessi e della nostra vita. La nostra Opera d’Arte personale.

GLI INCONTRI

Vivencias

Sabato 10.00-13.00

Discussione – Introduzione alla concezione sciamanica e vedica della vita. Eternità, reincarnazione, potere personale, importanza del gruppo. La scoperta dell’arte intrinseca della Vita. Il Valore intrinseco di ogni essere umano.

Pratica – Il Bastone della Parola. Respirazione circolare e tamburo sciamanico. Canti sciamanici. Il cerchio di cura. Le relazioni, l’abbraccio.

Sabato 15.00-18.00

Discussione – L’energia cosmica. Prana, Orgon, Kundalini-Shakti. L’attivazione dell’energia. La risalita dell’energia lungo la Sushumna attraverso i chackras.

La danza, l’espressione corporea. Sentire nel corpo.

Pratica – Potente meditazione dinamica del Maestro Atma Nambi.

Domenica 10.00-13.00

Discussione – Le ricerche di Michael Harner. Il viaggio sciamanico. L’azione del tamburo sulle onde cerebrali. La modificazione degli stati di coscienza. L’uscita dalla mente. La gestione dell’ego. Il Potere Personale. Animali di Potere e Spiriti Guida.

Pratica – Il viaggio sciamanico col tamburo e i sonagli. Canti sciamanici.

Domenica 15.00-18.00

Discussione – Gli strumenti dello Sciamanesimo. Oggetti di potere. Gli elementi, piume, rocce, cristalli, legni, bastoni, semi, artigianato. Pipe, ventagli, tamburo, maracas, amuleti.

Gli elementi naturali, Aria, Acqua, Terra e Fuoco. Gli elementi biologici della Natura. Il Popolo di Pietra, le Rocce, i Cristalli e le Montagne. Il Popolo in piedi, le Piante. Elementi geografici come pianure, deserti, oceani, mari e fiumi.

Pratica

1. Canti sciamanici. Cerchio di sguardi dell’Alleanza.

2. Bastone della parola e cura nativa

Portare lumini e fiori, e altre offerte vestire abiti bianchi e colorati.

Chiusura del Seminario.

I programmi possono subire variazioni in base all’energia del momento, del luogo e del gruppo.

Costo iscrizione

170,00€ entro 15 giugno

175,00€ entro 30 giugno

180,00€ dopo 30 giugno

Da versare sull’Iban sottostante

ASSOCIAZIONE GENTE DELLA CITTA’ NUOVA

BANCA BPER – AG.TORINO

IBAN: IT13Y0538701007000042188633